copertina libro rabbia proteggimi
Autrice: Maria Edgarda Marcucci
Editore: Rizzoli Lizard
Pagine: 256
Prezzo: 16,00€

 

Chi la conosce la chiama Eddi, sua nonna la chiamava Mem, le persone con cui ha combattuto la chiamavano Heval Shilan. Maria Edgarda Marcucci ha tanti nomi, ma una convinzione: vale sempre la pena lottare per migliorare il mondo in cui viviamo. Quando è partita per il Kurdistan scegliendo di unirsi alle Ypj, le Unità di protezione delle donne, non l’ha certo fatto per un tornaconto personale. Non l’ha fatto con il desiderio di essere accolta, al suo ritorno a casa, come un’eroina. Ma non si aspettava nemmeno che, arrivati in Italia, lei e altri suoi quattro compagni sarebbero stati considerati individui «socialmente pericolosi»: un’accusa che a lei, unica donna dei cinque e unica condannata, è costata oltre un anno di udienze e altri due vissuti in regime di sorveglianza speciale.

In Rabbia proteggimi Marcucci racconta le radici del suo impegno politico, dal movimento studentesco alla difesa dei diritti di chi lavora, dai No Tav al transfemminismo, e ripercorre gli incontri e le ferite che l’hanno resa quella che è: la combattente internazionalista Helin, l’amica Giulia, la nonna Gabriella, voci alla base della sua coscienza. Ma soprattutto Marcucci narra la sua esperienza di internazionalista in sostegno della causa curda e della rivoluzione confederale. Un viaggio in cui non ha conosciuto solo l’orrore della guerra, ma il coraggio e l’umanità del progetto politico nato in quelle terre martoriate.

copertina libro la mascella di caino
Autore: Torquemada (o Edward Powys Mathers)
Editore: Mondadori
Pagine: 228
Prezzo: 18,00€

 

Uno scrittore sotto pseudonimo, un libro scritto nel 1934 e un enigma risolto da sole quattro persone al mondo.

La mascella di Caino, che deve il suo nome all’arma del “primo delitto della storia”, la mascella d’asino che Caino avrebbe utilizzato per uccidere Abele, è più di un libro game, più di un rompicapo che risveglia l’ingegno e la tenacia, è un gioiello di enigmistica e letteratura, che torna nelle mani dei lettori quasi un secolo dopo la sua geniale ideazione. Un romanzo giallo che è al tempo stesso l’enigma letterario più difficile mai concepito. Il famoso cruciverbista Torquemada negli anni ’30 decise di “torturare” il suo lettore stampando le pagine in ordine sparso, privando il racconto di ogni linea temporale. Come in una sorta di Cluedo, compito del lettore è accettare la sfida, tagliare le cento pagine del libro, ridisporle nell’ordine prestabilito e svelare quindi i nomi delle sei vittime e dei sei assassini; ma soprattutto non perdersi d’animo: in ogni gioco ben congegnato, si sa, molteplici sono le false piste e una sola la soluzione corretta.

Finora ci sono riuscite solo quattro persone al mondo, ma la sfida è aperta: per chi riuscirà a fornire tutte le risposte sull’enigma di Torquemada, Mondadori ha messo in palio una gift card da 500,00€. Proprio come nel 1934, quando l’antica casa editrice che pubblicò The Torquemada Puzzle Book mise in palio un premio di £25 per chiunque fosse riuscito a risolvere il puzzle.

Autore: Katherine Angel
Editore: Blackie Edizioni
Pagine: 192
Prezzo: 18,00€

Questo libro è un’inedita indagine sull’idea di consenso e i suoi limiti. Sul piacere, l’autonomia e l’immaginazione. Una sfida rivolta a tutti per mettere in discussione i dogmi – anche quelli apparentemente sensati – che ci imponiamo. Con l’obiettivo di realizzare, finalmente, una promessa fatta tanto tempo fa.

«Una Bibbia della nuova sessualità che tutti gli uomini e tutte le donne dovrebbero leggere.» – The Times

Nel 1976 il grande filosofo Michel Foucault fece una promessa: il sesso che verrà sarà finalmente un sesso migliore. Il suo auspicio, però, non è mai stato così lontano dall’avverarsi. Perché le dinamiche di repressione e di potere che rendono il sesso insoddisfacente sono ancora tutte lì. E l’opera di liberazione non si è mai completata: nuove catene si aggiungono ogni giorno. A finire in trappola, ancora una volta, sono le donne, invitate a proclamare il loro desiderio in maniera inequivocabile in nome dell’odierno concetto di consenso. Perché, si domanda Katherine Angel, la responsabilità deve ricadere su di loro? Perché ci aspettiamo che il desiderio sia qualcosa di facile da comprendere? Perché non c’è spazio per la complessità, la vulnerabilità, la collaborazione, il mistero?

Autore: Oscar Wilde
Editore: WOM Edizioni
Pagine: 238
Prezzo: 19,00€
Illustrato da Paola Biandolino

 

Il primo romanzo erotico-gay della storia, attribuito a uno degli autori più acclamati, la cui vicenda editoriale è ancora oggi avvolta nel mistero. La storia passionale di un amore proibito, folle, tossico, destinato a finire in tragedia.

 

Dalla prima volta che lo vidi sentii che poteva immergersi profondamente nel mio cuore e, ogni volta che mi guardava sentivo tutto il sangue ribollirmi nelle vene.

 

Così comincia la magnetica attrazione sensuale e mistica tra Camille Des Grieux e René Teleny, il loro amore folle che spinge al crimine, l’ardore della carne che, rispondendo al richiamo della «forza della natura», spinge sentimento e sensi alla concupiscenza oltre qualsiasi morale e pregiudizio, invitando al peccato – poiché il «peccato è l’unica cosa per cui valga la pena vivere». Una storia passionale d’amore proibito e tossico, dove il tradimento si allea con l’estasi, l’orgasmo con la preghiera, lo stupro con l’innocenza.

 

Tradotto qui per la prima volta in versione integrale a partire dalla prima edizione inglese del 1893, Teleny viene accompagnato dall’assolutamente inedito Des Grieux – Preludio a “Teleny”, scritto dalla stessa mano e presumibilmente pubblicato dallo stesso editore nel 1899, oltreché da un apparato iconografico che, nella linea sinuosa e danzante, ne restituisce tutta la sua carica erotica.

Autrice: Guadalupe Nettel
Editore: La nuova Frontiera
Pagine: 192
Prezzo: 16,90€

 

Dopo il successo e i premi vinti con La figlia unica, torna in libreria il secondo romanzo di una delle scrittrici più originali, innovative e acclamate del panorama letterario messicano contemporaneo.

 

Mi identificavo completamente nel personaggio della Metamorfosi, che aveva una storia simile alla mia. Anch’io una mattina mi ero svegliata con una vita diversa, un corpo diverso, senza sapere fino in fondo in che cosa mi fossi trasformata. In nessun punto della narrazione si dice chiaramente quale insetto fosse Gregor Samsa, ma io capii quasi subito che si trattava di uno scarafaggio. Lui si era trasformato mentre io lo ero per decreto materno, se non dalla nascita.

 

Una donna si confronta con la sua infanzia segnata da un problema alla nascita: un neo bianco sulla cornea che l’ha costretta a portare per anni un grosso cerotto sull’occhio sinistro. La bambina, immersa in un universo fatto di suoni nitidi e di immagini sbiadite, sviluppa fin da piccolissima un profondo senso di estraneità nei confronti del mondo che la circonda.

Sullo sfondo, il Messico degli anni Settanta, la scuola Montessori, i figli degli esuli politici e i suoi genitori in una relazione aperta. Ma poi, con gli anni Ottanta, tutto viene spazzato via: la famiglia si disgrega, il padre sparisce e la madre vola in Francia per proseguire gli studi lasciando la giovane protagonista, e il fratello, a casa di una nonna un po’ bigotta.

 

Il corpo in cui sono nata è un commovente romanzo di iniziazione alla vita e alla letteratura, un viaggio a ritroso verso l’accettazione di sé, un Bildungsroman ambientato tra l’America Latina e l’Europa.

Autrice: Sally Rooney
Editore: Einaudi
Pagine: 312
Prezzo: 20,00€

È arrivato! Attesissimo da mesi, si fa largo sugli scaffali l’ultimo libro dell’autrice irlandese Sally Rooney, la scrittrice dei Millenial, giudicato il suo miglior romanzo fino ad ora.

 

«E di cosa parlano, i tuoi libri?» vuole sapere Felix da Alice al loro primo incontro. «Oh, non so, disse lei. Delle persone».

 

Alice ha scritto due romanzi di enorme successo, ma per trovare compagnia deve andare su Tinder. Eileen lavora per una rivista letteraria, però non ci paga l’affitto. Simon ama da sempre la stessa donna, ma da sempre ne frequenta altre. Felix passa in birreria il tempo libero dal lavoro di magazziniere, ma la sua è una fuga. Alice, Eileen, Simon e Felix si parlano, si fraintendono, si deludono e si amano e, mentre attraversano il cerchio di fuoco dei trent’anni, si chiedono se esista davvero, al di là, ancora, un mondo bello in cui sperare.