Gli ornitorinchi leggono un romanzo storico e consigliano letteratura asiatica

Qual è il giusto equilibrio tra interpretazione personale e fatti documentati, quando si scrive un romanzo storico?
Ci si può immedesimare in un personaggio come Dmitrij Dmitrievič Šostakovič, pur non avendo vissuto in Russia durante il regime di Stalin?
E quanto è legittimo usarlo come espediente per dare voce alle proprie idee sul rapporto tra arte e potere?
L’arte può davvero esimersi dall’essere politica?
[provocazione della libraia: c’è qualcosa che può esimersi dall’essere politica?]

Il rumore del tempo di Julian Barnes offre contemporaneamente un excursus nella vita del compositore russo Šostakovič e una considerazione generale sull’arte, sull’etica, sul rapporto tra opera, artista e contesto storico-politico. Per moltə è stato piacevole motivo di riflessione, altrə hanno avvertito la voce di Julian Barnes come troppo presente, sovrastante o in contrasto con quella del musicista; alcunə hanno apprezzato molto la struttura narrativa a paragrafi brevi, che ha facilitato i salti temporali e i flussi di pensiero, qualcunə l’ha trovata invece un ostacolo all’immedesimazione e al coinvolgimento emotivo, percependola come una scrittura forse troppo sterile e distaccata.

In ogni caso, nessunə è rimastə totalmente indifferente: siamo statə portatə a domandarci quanto di quel rumore sia ancora presente e influisca sulla nostra realtà, e quanto ne siamo consapevolə o meno. Nella media: un buon sette abbondante. Tendente al sette e mezzo, via.

Chiuso il capitolo russo, ci dedichiamo alla letteratura portoghese con la morte in sciopero di Saramago e il suo Le intermittenze della morte, di cui parleremo insieme lunedì 20 maggio.

Ultimo libro di questa stagione GOL – Gli ornitorinchi leggono (ebbene sì, siamo davvero giuntə all’ultimo libro, sigh) sarà invece un titolo di letteratura asiatica, giapponese nello specifico, e dalle premesse sembra sarà una lettura conciliante: Il fucile da caccia, di Inoue Yasushi (ed. Adelphi).
Questa la lista degli altri libri proposti, se mai voleste attingerne per allungare la lista desideri o la pila sul comodino: