Tag Archivio per: reading

Un esperimento che dà esito positivo dev’essere reiterato perché possa confermare una teoria.

La nostra teoria è che a leggere, e soprattutto a leggere a voce alta, e pure tuttə insieme, si crea un fremito contagioso, si espande energia positiva.
L’anno scorso, in occasione di testo [come si diventa un libro] in programma alla Stazione Leopolda, insieme ad effequ e In fuga dalla bocciofila abbiamo organizzato Contestualmente, un reading che si è rivelato anche una festa e un abbraccio collettivo. E quel fremito contagioso di cui leggevate poc’anzi, si è sentito eccome. Quindi, perché mai negarvi (e negarci) un secondo episodio di Contestualmente?

Sempre in occasione di testo, vi aspettiamo sabato 24 febbraio alle ore 21.30 all’Ornitorinco, insieme a effequ, In fuga dalla Bocciofila, e quest’anno anche agli amici di Spider&Fish, per un reading che è anche una festa, che è anche un abbraccio collettivo e che funziona così:

1. Potete partecipare leggendo o semplicemente ascoltando, la serata è aperta a tuttə senza discriminazione alcuna.
2. Se volete partecipare leggendo, potete iscrivervi inviando una mail info@librerialornitorinco.it e specificando nell’oggetto CONTESTUALMENTE; le letture seguiranno l’ordine di iscrizione, che verrà comunicato all’inizio della serata, scritto in scaletta e poi ribadito alle menti più dure.
3. La serata inizia alle 21.30. Al proprio turno di lettura si sale sul palco e si declama – con l’aiuto di un microfono canonico o di un microfono molto colorato per lə più esibizionistə – un testo come lo si desidera; proprio, altrui, classico, arcinoto, sconosciuto.
4. Il tempo concesso a ciascuna voce leggente è di SETTE (7) MINUTI. È importante adeguarsi perché la scure della censura calerà lesta sulla vostra declamazione.
5. Non c’è vittoria, non c’è premio – malgrado ci sia gloria per le migliori letture. Chi desidera non ascoltare né leggere è comunque ben accetto – può bere ma non disturbare.

Pensate forse che sia finita qui?
Certo che no: quando tutte le parole sono state dette, recitate, declamate, è lì che arriva il momento di cantarle. A fine reading si aprono infatti le danze con il dj set della strepitosa Michelle Davis, capace di portare a sciogliersi e scatenarsi in pista anche gli animi più schivi.

Volete scoprire insieme a noi se la nostra teoria è valida? Siatene testimoni.