Le strade del tè

Autrice: Lucie Azema
Editore: Tlon
Pagine: 208
Prezzo: 16,00€

Il cliché richiede che questa e la prossima siano le stagioni della combo-comfort perfetta, composta da libro + divano (a casa o qui da noi in libreria, Ludovico è sempre felice di accogliervi) + tazza di tè. Se fuori è un po’ grigio e piove pure, ecco che si spalanca il giardino dell’Eden.

E perché non sublimare questa divina combinazione con il libro ideale?

Le strade del tè di Lucie Azema [edizioni Tlon], scrittrice e viaggiatrice straordinaria, ci fa attraversare la ricca storia di questa bevanda millenaria, dalle prime carovane che ne diffondevano l’uso fino all’epoca della colonizzazione: ne esplora i significati profondi, le figure, gli aneddoti, le pratiche. L’autrice ci invita a riflettere sulla tensione tra immobilità e movimento, incoraggiandoci ad accogliere sia la nostra irriducibile inclinazione all’erranza sia la nostra necessità di ancorarci.

Dopo Donne in viaggio, Lucie Azema ci racconta la storia del tè come simbolo del viaggio, oscillando tra i concetti di nomadismo e stasi, i poli opposti tra cui si muove da sempre l’ago della nostra bussola interiore.