Tag Archivio per: Giuliana Misserville

Autrice: Giuliana Misserville
Editore: Asterisco
Pagine: 220
Prezzo: 17,00€

L’opera di Le Guin abolisce il concetto di nemico, lo smonta, fa apparire tutti i guasti che derivano da questa contrapposizione, e accoglie l’altr* come espansione della conoscenza.

A distanza di più di cinquant’anni, The Left Hand of Darkness (La mano sinistra del buio) di Ursula K. Le Guin possiede ancora la stessa potenza di cui disponeva nel 1969. Giuliana Misserville ce ne restituisce una lettura queer, a partire dalla vita e dalle scritture dell’autrice, volta a sottolineare tutta la carica sovversiva e visionaria di un romanzo apripista dei canoni inversi, ambigui e tranfemministi e che, per ammissione stessa dell’autrice, è un grandioso esperimento sociale volto a decostruire il genere e a mettere in discussione i meccanismi binari della società. The Left Hand of Darkness tiene assieme individualità e utopia universale, lo spettro della morte e la gioia che apre al desiderio di conoscenza, e così facendo si pone come terreno d’incontro tra due liminalienità, il binarismo di Genly Ai e la fluidità di Estraven: una storia, la loro, di cui abbiamo ancora fortemente bisogno, centrata come è su due persone che imparano a comprendersi nonostante le barriere culturali e gli stereotipi sessuali.

Tag Archivio per: Giuliana Misserville

Stasera faremo cadere il cielo è una raccolta di racconti fantastici edita Zona 42 con un’aspirazione visionaria: quella di contribuire a innovare l’immaginario della narrativa di genere italiana con un’ottica queer e offrire a chi legge uno scorcio inedito su un mondo più libero.

Per comporre la trama di questo volume, infatti, Giuliana Misserville ha chiamato a raccolta alcune delle voci più significative della comunità lgbtqia+ italiana con l’obiettivo di offrire un contributo appassionato, utile e divertente per allargare lo sguardo del fantastico su un mondo in perenne trasformazione. I racconti che vengono presentati articolano in vari modi e maniere un ragionamento sulla complessità delle relazioni no straight – dieci storie che utilizzano i topoi della fantascienza e un pizzico di weird e horror per raccontare le infinite possibilità date da nuove visioni e prospettive narrative alternative.

E così si passa dall’estinzione raccontata da un punto di vista interspecie ai compromessi indispensabili per sopravvivere in una distopia; dai viaggi nel tempo alle intelligenze artificiali; dalla tossicità surreale di rapporti tesi tra desiderio e alienazione alle problematiche del doppio; dai piaceri ucronici all’esistenza di planari sincronici.

Infine, bonus non da poco: ad arricchire il volume chi scrive propone un brano musicale per accompagnare la lettura del proprio racconto.

A presentarlo qui da noi giovedì 06 giugno insieme a Giuliana Misserville ci saranno lə autorə Elisa Franco, June Scialpi e Vanessa West.


Giuliana Misserville si occupa di critica letteraria femminista e di narrativa fantastica. Collabora con testate cartacee e online e fa parte della redazione della rivista Leggendaria.
Ha co-curato vari volumi e ha pubblicato Donne e fantastico. Narrativa oltre i generi (Mimesis, 2020) e Ursula K. Le Guin e le sovversioni del genere (Asterisco, 2024). Suo il podcast sulle storie fantastiche La mano sinistra.