Tag Archivio per: infanzia

Autor*: Giuseppe Sofo e Pauline Cremer
Editore: Raum Italic
Pagine: 64
Prezzo: 19,00€

L’archivio delle paure (in)utili custodisce le paure che le altre persone credono inutili e che le portano a prenderci in giro, a ridere di noi. È uno spazio vivo, in movimento, che cambia a seconda di chi entra dalla sua porta. Ognuno di noi ha un proprio archivio, ma parlandoci delle nostre paure possiamo farle incontrare, e incontrare le paure degli altri significa capire che siamo meno sole e meno soli. Sono le nostre paure a dirci chi siamo e le paure che riusciamo a superare ci dicono chi vogliamo diventare.

Autor*: Claudio Bontempi e Anna Zampatti
Editore: Becco Giallo
Pagine: 68
Prezzo: 15,00€

A cosa servono le Stelle? Come nascono i Pianeti? Chi ha inventato il Telescopio? Quanto è grande l’Universo?

Per rispondere a queste e altre domande, il piccolo Pietro compie la sua prima visita all’Osservatorio Astronomico della città dove, nel buio più profondo e con l’ausilio di un telescopio che gli sembra gigante, osserva “da vicino” stelle calde e stelle fredde, nebulose misteriose e asteroidi, pianeti colorati e comete, per il suo primo affascinante viaggio alla scoperta del Sistema Solare.

Autore: Spider
Editore: Orecchio Acerbo
Pagine: 32
Prezzo: 17,50€

È un fatto: tutti hanno le giornate no. E l’unica via di sfogo è piangerci sopra. Lo fanno i neonati per farsi rispettare? Le mamme stanche? i poliziotti che si pentono? I robot che si inceppano? Gli insetti prima di essere pestati? I marinai senza spinaci? I fiori se è ora di appassire?
C’è poco da ridere, hanno il diritto di piangere tutti quelli che sentono dentro il desiderio di farlo e che nessuno si azzardi più a pensare che il pianto sia una cosa da ‘femminucce’!
Attraverso l’immaginazione e l’ironia senza confini di Spider finalmente un libro in cui si legittima il diritto alla lacrima: uomini, donne, bambini, piante e animali e molto altro ancora, per difendere il proprio diritto al pianto.
It’s ok to cry è un libro da ridere fino alle lacrime!